La Famiglia
Su La Famiglia Curriculum Vitae I Tuoi Commenti The Wall

 

Mia Moglie
Mio Figlio
Mia Figlia
Esitere
Tequila

famiglia.gif (16800 byte) Ghinassi

Questa famiglia , originaria di Siena , vanta antichissime tradizioni.
Notizie esatte e documentate si hanno sugli albori del 1200 , allorchè Angelo fu ambasciatore presso
Urbano IV e Martino fu nominato Rettore dei Cassinesi nel 1286; Ghino , valoroso
capitano viveva nel 1326 ; Negro fu cavaliere di S.Giovanni e morì a Rodi nel 1330.
Tentarono di avere la Signoria di Volterra , ma furono debellati dai Pannocchieschini , allora
potentissimi in Siena . Dimoti Salvo , unitamente al compagno d'armi Lamberto Polentani ,
fu ucciso nella lotta , e la sua famiglia , non potendo più trovare quiete in patria, nel 1430
abbandonò Siena per rifugiarsi in Romagna e precisamente nella diocesi di Rimini , ove ebbero
il feudo di Roccabernarda.
Successivamente dimorò a Roncofreddo ed a Longiano , finchè si stabilì definitivamente in Cesena,
ove fu aggregata al ceto patrizio nel 1654. Giovanni , famosissimo giureconsulto , che fu caro a
Urbano VIII ed a Innocenzo X , per i suoi meriti insigni , e per avere con una dotta memoria difeso i
diritti della Santa Sede sulle terre di Comacchio , contrastate dal Duca di Modena , conseguì il
Patriziato Romano nel 1627 trasmissibile ai discendenti. Iscritta nel libro d'Oro della
Nobiltà Italiana coi titoli di Marchese (m.) ,Patrizio di Cesena e di S.Marino(m.)
Borgogni

antica e nobilissima famiglia guelfa di Forlì nota fin dal sec. XII.
Ivi erta patrona del Monastero di S.Giovanni Batta con il diritto di eleggere la Badessa ,
dirito che conservò anche dopo la venuta a Fano.
La tradizione vuole che fosse originaria da Nancy di Francia e tra il sec. XI e XII venisse
a stabilirsi in Italia a Forlì dando origini ai Conti Numai da cui deriva la famiglia attuale.
Si riconosce come capostipite certo , un certo Ser Binicasa nel 1200 da cui venne un "Magister Borgo".
Impadronitisi i ghibellini Ordelaffi del dominio di Forlì , cacciarono tutti i nobili ad essi contrari
compresa questa famiglia che sul principio del sec. XIV si stabilì a Fano con la persona di Ser Bernicasa II
di Magister Borgo , la cui moglie era Madonna Franceschina della potente famiglia degli Orselli di Forlì .
Egli divenne per Malatesta , Capitano di tre Castelli. I suoi figli furono assai cari ai Malatesta ,
fra essi Messer Pietro fu notaio e giudice ; Messer Francesco dottore in legge ;
e Messer Giacomo cavaliere compagno di Galeotto Malatesta che nel 1377 inviò Capitano di 1380 fanti e cavalli a Gubbio.
Cimiero : Liocorno nascente
Dimora : Fano,Roma e Urbino
homer1.gif (3042 byte) Stefano

Il nome ha origine latina e significa "ghirlanda, corona" e quindi "incoronato" .Stefano festeggia l'onomastico il 26 Dicembre in ricordo di Santo Stefano , promartire e discepolo di Gesù . Il Santo è patrono di Rovigo, di Frassino e dei tagliapietre . Lo si invoca contro l'amnesia. Con i sessantuno toponimi , Stefano è un nome geograficamente molto diffuso.

moglie.gif (3641 byte) Gianna

La forma abbreviata di Giovanni ed è spessisimo usato in combinazione con altri nomi tra cui , Giambattista, Giancarlo , Gianfranco, Giampiero e così via. L'onomastico di Gianni può essere festeggiato il 1°  Novembre

figlio.gif (2463 byte) Giulio

Il nome ha origine greca e significa "lanugginosa". Giulia festeggia l'onomastico il 21 Maggio in ricordo di Santa Giulia, vergine e martire in Corsica nell'anno 450 , per essersi rifiutata di participare ad un rito pagano. E patrona di Livorno e della Corsica. La si invoca contro i mali dell'estremità. In altre località è commemorata il 22 Maggio. Giulio invece si festeggia il 12 Aprile in ricordo di San Giulio I papa ( 336-352).

figlia.gif (8730 byte) Lucrezia

Deriva dal nome del monte Lucretilis della Sabina e dall'appelativo Lucretius con cui venivano designati gli abitanti di quella località. Lucrezia era la moglie di Lucio Tarquino Collatino ma venne rapita e violentata da Sesto figlio del re Etrusco Tarquinio il Superbo.Sconvolta , la donna si presentò davanti al padre e al marito e dopo aver raccontato dello stupro , si uccise in loro presenza. E fu questo fatto, secondo la leggenda, a determinare la cacciata dei re Etruschi. Un'altra Lucrezia assai famosa , è la Borgia , figlia di papa Alessandro VI sorella di Valentino , il principe che ispirò al Macchiavelli il famoso libro sul buon governo . L'onomastico viene festeggiato il 15 Marzo in onore di Santa Lucrezia, martire spagnola , uccisa a Cordoba nell'anno 859 dai saraceni. A Merida , dove è assai venerata , la si ricorda il 23 Novembre.